Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Deliberazione di Consiglio Comunale n. 55 del 30  novembre 1999 - modificata con deliberazione di C.C. n.24 del 27 settembre 2011

Istituzione riconoscimento comunale
"PINTADERA DEL PIZZO DI BODIO" 

Premessa

Il Comune di Bodio Lomnago istituisce il premio "Pintadera del Pizzo di Bodio" destinato ai cittadini , agli enti o alle imprese operanti sul suo territorio, che abbiano contribuito a far conoscere il paese di Bodio Lomnago mediante il loro operato in qualunque campo di attività.
La Pintadera del pizzo di Bodio è un timbro in terracotta ed è databile intorno alla seconda metà del IV millennio a.C. ( Neolitico Medio)
Pintadera: termine usato per la prima volta da un cronista del 1500 d.C. ( fra Diego de Landa) per indicare lo strumento con il quale gli antichi messicani praticavano la pittura corporale e che quindi avevano un uso rituale ed allo stesso tempo medico terapeutico.
La Pintadera del Pizzo di Bodio è costituita da una timbro a forma conica decorata con una spirale incisa sulla base ed assomiglia a quelle, sempre neolitiche, provenienti da Catal Huyuk, oggetti usati a scopo rituale o durante cerimonie tribali per decorazioni corporali o come contrassegno. È conservata presso i Musei Civici di Varese. La spirale riportata sulla parte inferiore della Pintadera è dai tempi antichi un "simbolo" dai molteplici significati, che per le popolazioni celtiche rappresentava le fiamme ed il fuoco, oltre che rappresentare il movimento delle acque, denotare fertilità e l'aspetto dinamico delle cose.  Per le popolazioni balcaniche attraverso cui le Pintadere sono state introdotte in Italia la spirale è simbolo di grandi "forze generative".
La Pintadera del Pizzo di Bodio è stata quindi scelta per la sua valenza storica ed il simbolismo ad esso associata che possono degnamente rappresentare l'operato dei cittadini a cui verrà conferita.
Art.1
Il Premio, sulla base delle benemerenze acquisite, viene assegnato con le seguenti modalità:

  • a persona o Ente che con la propria opera o la propria attività, qualunque essa sia ed in qualunque campo, abbia, più di ogni altro, reso illustre il nome di Bodio Lomnago, sia direttamente che indirettamente;
  • a persona o Ente che abbia realizzato nel territorio di Bodio Lomnago
    un'opera al servizio della Comunità
  • a persona o Ente che abbia realizzato o contribuito a realizzare nel
    territorio di Bodio Lomnago interventi a carattere sociale meritevoli di
    riconoscimento;
  • a persona o ente che si sia distinta per atti o gesti di "bontà, altruismo e solidarietà".

Art.2
La candidatura al Premio può essere proposto al Comune da Cittadini, Enti o Associazioni operanti nel Paese. Le proposte sono selezionate dalla commissione consiliare Cultura Istruzione e Affari sociali e trasmesse alla Giunta Comunale
Art.3
Il Premio è assegnato dalla Giunta Comunale
Art.4
Il Premio ha cadenza biennale ed è costituito da una riproduzione della Pintadera del Pizzo di Bodio in bronzo od in argento
Art.5
Il Premio è conferito dal Sindaco nel corso di una cerimonia pubblica unitamente, per i cittadini non residenti, alla cittadinanza onoraria.

Albo Premio Pintadera del Pizzo di Bodio